fbpx
-17.6 C
Rome
venerdì, Febbraio 3, 2023

L’Uomo e Dio

La Chiesa ha perso il suo primato morale e sociale e diventata una sorta di memento mori , un ricordo di un primato morale che si prima offuscato e poi è diventa  il ricordo di un faro che conduce al porto sicuro.

Must read

Ieri, guardavo il mondo che circolava scherzando e ridendo  dimentico di chi non può ridere ,stretto tra il terrore immenso della morte e del dolore , nelle guerre ,nella fame e nelle malattie.

Otto miliardi di cui pochissimi sono esenti dalla paura e dalla guerra che l’uomo porta al suo simile, una follia datata ,da sempre legata all’invidia, e alla necessità di prevaricare.

Ormai i limiti sono saltati e la necessità di avere dei punti fermi che siano argine alla cattiveria e all’odio ,sembrano scomparsi, non più capaci di fermare le azioni inconsulte , l’omicidio, il femminicidio la guerra per il potere e l’occupazione dei territori, l’abbandono dei deboli e dei poveri , la violenza su i minori e l’odio per i diversi, il bullismo l’odio raziale in tutte le sue forme .

Viene voglia di chiedersi che succede , cosa è che si può fare per cambiare quello che accade.

In realtà la società è cambiata , e nessuno sente più il bisogno di parlare con Dio quindi di fermare con una dottrina , una serie di regole, di precetti ,l’io conscio e inconscio ,rendere meno facile delinquere per il gusto sadico di farlo, per rendere più difficile fare del male per sentirsi più forti, superiori.

La Chiesa ha perso il suo primato morale e sociale e diventata una sorta di memento mori , un ricordo di un primato morale che si prima offuscato e poi è diventa  il ricordo di un faro che conduce al porto sicuro.

Il rispetto dell’infanzia ,la sua tutela la necessità di crescere una società nuova con principi sociali e morali capaci di rendere migliore l’umanità si è persa  negli abusi e nel lassismo morale.

Parlare con Dio, all’interno delle proprie anime per cercare risposte alle paure e alle storture che ti portano a cercare la morte dell’anime e del corpo, come il suicidio, la bulimia o la anoressia, legate all’edonismo del proprio corpo , deve tornare ad essere un modo per non avere più paura , per affrancarsi dall’odio degli altri .

Trovare Dio, per parlare e chiedere consiglio, per tracciare una strada nuova che rafforzi il concetto che dovremo avere degli altri per creare una società alternativa a quella dell’odio e della prevaricazione.

Dio c’era e dovrebbe esserci dentro di noi per ricordare che siamo parte dell’anima del mondo creato.

- Advertisement -spot_img

More articles

Rispondi

- Advertisement -spot_img

Latest article

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: