Jiang Zemin è morto

0
110

Jiang Zemin, che ha guidato la Cina dopo le proteste di piazza Tiananmen del 1989 e ha supervisionato un decennio di crescita fulminea, è morto a 96 anni.

Il signor Jiang è stato presidente della Cina per un decennio dal 1993. La sua gestione della trasformazione capitalista iniziata sotto Deng Xiaoping è stata una delle sue realizzazioni significative.

Jiang rimase in continuità con quella linea di durezza, e mantenne una politica di rigida chiusura all’interno del paese, in ci furono represse minoranze e organizzazioni non allineate, come per esempio il culto religioso di Falun Gong e le proteste in Tibet.

Al tempo stesso, cercò di aprire l’economia cinese al mercato e di spingere verso l’adozione di un sistema sempre più capitalistico: uno dei maggiori risultati della sua presidenza fu, nel 2001, l’ingresso della Cina nell’Organizzazione mondiale del commercio, che consentì al paese di integrarsi strettamente con le economie degli Stati Uniti e dell’Europa.

Rispondi