Walkabout a Corviale per Biennale MArtelive.

0
6

A Corviale,

Sabato 15 ottobre (per l’attività di esplorazione in walkabout) e Sabato 22 (per quella di restituzione attraverso i geopodcast) si svolge il nostro intervento alle ore 18 al Mitreo (Via Marino Mazzacurati 61) in occasione della Biennale MArtelive 2022.

Si agirà in relazione al progetto STREET ART FOR RIGHTS che vuole raccontare i diritti umani e diffondere la cultura della sostenibilità attraverso la street art, manifestazione pubblica di un’arte che nasce nel paesaggio urbano e ad esso appartiene.

 

A Corviale per #piedixterra #romadinverno1415 (HD)

 

L’intervento di esplorazione, condotto da Carlo Infante, si svolgerà come un brainstorming nomade sia sul progetto in corso relativo la Street Art (cogliendo spunti dalla mostra fotografica in allestimento al Mitreo di cui è prevista l’inaugurazione domenica 16 ottobre) sia sulle tracce di memoria raccolte nelle tante azioni svolte dal 2010 (vedi la “mappa delle microstorie” realizzata allora con  bambini della Scuola Elementare de Plesso “Mazzacurati” e uno dei tanti report oltre a questo video).

Si andrà ad incontrare una delle realtà più significative di quel territorio, il Calciosociale, e durante il cammino, oltre che conversare, si ascolteranno i frammenti audio dei podcast in gestazione con storie e paesaggi sonori.

L’intervento di restituzione, condotto da Simona Verrusio (performingmedia maker di Urban Experience) si baserà sullo screening d’ascolto dei geo-podcast messi a punto e pubblicati sul canale Urban Experience  di Loquis, l’app di “realtà aumentata orale” che ha lanciato il fenomeno del geopodcasting come soluzione inedita di georadio.

Queste due azioni di carattere laboratoriale sono di fatto la prima mossa (ancora implicita) di un’idea che sta per farsi progetto, la Piccola Scuola di PerformingMedia Storytelling.

Tutto nasce da un’impronta  onomatopeica emersa all’improvviso: PSPS. Suggerisce il sussurrare, una modalità insita nel format del walkabout che si basa sull’utilizzo dei sistemi whisper-radio per l’ascolto in cuffia, discreto e performante.

Sì, una voce sussurrata o perlomeno sottovoce attrae non solo più attenzione in termini quantitativi, bensì qualitativi.

E’ uno dei motivi per cui il walkabout tende a creare concordia, meglio congenialità, predisposizione senziente a condividere, ad entrare in relazione, a sviluppare intelligenza connettiva.

Una linea che riguarda gli ambiti della Progettazione Partecipata su cui Urban Experience opera da quando è nata nel 2009, creando un proprio approccio alla gestione creativa dei conflitti, mettendo i campo i propri format. PSPS oltre che un fonosimbolo è un acronimo che sigla il progetto (ancora in fìeri) Piccola Scuola di PerformingMedia Storytelling.

Rispondi