Si tratta per la formazione del Governo Meloni

0
10

E’già al lavoro sul programma e al governo che probabilmente guiderà. 

Tenendo fede alla sua natura di politica seria e preparata la leader di Fratelli d’Italia , ha deciso di tenere un basso profilo e dedicarsi da subito al lavoro della formazione del Governo.

Naturalmente bocche cucite sul toto ministri, ma circolano diverse voci di corridoio, che vorrebbero inseriti almeno 14 ministri di Fratelli d’Italia nella compagine governativa.

Un esecutivo fortemente politico, in pole position per la poltrona di ministro della economia, c’è Fabio Panetta, economista ed ex direttore generale della Banca d’Italia, dal primo gennaio 2020 membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea.

Si tratta sicuramente di una figura di prestigio internazionale, e allo stesso tempo affidabile politicamente .

Fondamentale il lavoro sulla squadra di governo, in particolare sulle caselle più sensibili ; i ministeri di Economia, Interno, Difesa, Giustizia ed Esteri.

Per Ignazio La Russa, braccio destro dalla leader di via della Scrofa, invece, potrebbe esserci la Difesa, ministero già ricoperto nel governo Berlusconi.

Alla giustizia Carlo Nordio, agli esteri , Giulio Terzi di Santagata potrebbe essere il ministro degli Esteri.

Rumors interni alla coalizioni inoltre indicano la volontà dei leader di assegnare all’interno della coalizione le due presidenze di Senato e Camera, la seconda e terza carica dello Stato.

Alla guida di Palazzo Madama, infatti, potrebbe trovare casa il leghista Roberto Calderoli, tra i maggiori conoscitori dei regolamenti del Senato.

Si parla di Alessandro Cattaneo, responsabile dei Dipartimenti del partito forzista, allo Sviluppo economico come viceministro.

 

 

 

 

 

 

Rispondi