La coalizione di destra vince nettamente le elezioni

0
3

 

Il partito di Meloni diventa la prima forza politica, raggiungendo il 26% dei voti.

Nelle precedenti elezioni del 2018 aveva ottenuto il 4,3%.

Molto distante era la coalizione di centrosinistra.

Il Movimento 5 Stelle, che si è presentato, ha ottenuto il 14,7%.

 Nei partiti che compongono la coalizione del blocco di destra spicca il pessimo risultato della Lega di Matteo Salvini, con l’8,5%.

Se quella percentuale verrà confermata, sarà molto difficile per Matteo Salvini aspirare, come auspica, al ministero dell’Interno.

Forza Italia di Silvio Berlusconi ottiene invece una percentuale migliore delle previsioni, 7,4%, molto vicino alla Lega.

Nel blocco di sinistra, il Partito Democratico, guidato da Enrico Letta, supera di poco il 20%, il che è un pessimo risultato, sebbene sia ancora il secondo partito del Paese.

L’alleanza liberale centrista, denominata Terzo Polo, composta dall’Azione dell’eurodeputato Carlo Calenda e da Italia Viva dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha ottenuto il 7,9%.

Senza dubbio Giorgia Meloni è stata la grande vincitrice delle elezioni, mentre il suo compagno di coalizione, Matteo Salvini, è stato il grande perdente.

Tutto sembra indicare che ora si aprirà la resa dei conti in due partite: nella Lega e nel Pd.

Azione dell’eurodeputato Carlo Calenda e Italia Viva dall’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha ottenuto il 7,9%.

Rispondi