ROMA, SANTORI: “ARTE, SOLIDARIETA’ E IMPEGNO: LA CULTURA DEL SOCIALE PREMIATA IN CAMPIDOGLIO”

Un riconoscimento all’arte, alla genialità, alla fantasia, ma anche all’impegno umano di una comunità che è doveroso si adoperi per il prossimo.

Ecco il significato profondo di ‘Roma premia la cultura sociale’.

Un’occasione per raccontare ancora una volta la cultura, ma in una delle sue accezioni più importanti: quella della solidarietà, della partecipazione e del sostegno a chi è più debole.

Oggi molto ancora c’è da fare per abbattere le barriere, e non soltanto architettoniche, e creare occasioni di vita sociale e lavorativa, moltiplicando attraverso le abilità diverse le abilità umane tutte. La società sarà più bella, l’Italia intera sarà migliore e così anche la nostra città, Capitale della cultura per eccellenza nel suo significato più nobile e vasto.

La manifestazione, condotta dalla giornalista Lisa Bernardini, che ringrazio per l’impegno e la professionalità messa a disposizione per questo evento, ha come testimonial Salvatore Cascio, indimenticato ‘Totò’ del premio Oscar ‘Nuovo cinema Paradiso’ di Giuseppe Tornatore.

Premiamo in questa occasione opere letterarie, lungometraggi, corti, film, opere musicali. Artisti, professionisti, operatori, amministratori, medici e psicologi impegnati nel sociale.

A tutti vanno il nostro ringraziamento e la nostra stima per l’impegno profuso per rendere ancora più preziosa una kermesse che fa onore a Roma e all’Italia intera“

Lo dichiara il segretario d’Aula dell’Assemblea Capitolina Fabrizio Santori, promotore dell’iniziativa.

Rispondi