Mosca rischia di perdere pure il Donbass.

mosca perderà anche il donbass
Carro armato russo

Controllare l’intero oblast di Donetsk è per la Russia «l’obiettivo politico minimo della campagna del Donbass» ma sta diventando «sempre più improbabile»

In pochi mesi le cose sono radicalmente cambiate: l’invasione-lampo dell’Ucraina, la conquista di Kiev e l’imposizione di un governo fantoccio è fallita.

Poi la conquista del Donbass e del sud dell’Ucraina si è fermata.

E adesso la Russia ha «definitivamente» perso l’iniziativa nella battaglia del Donbass ed è improbabile che possa conquistare l’intera regione orientale Ucraina «nell’immediato futuro».

E’ quanto affermano fonti occidentali citate dalla Press association e rilanciate dal Guardian.

Ai primi di luglio le fonti occidentali riferivano che Mosca stava facendo «genuini progress«i verso l’obiettivo sbandierato come causa dell’invasione, ovvero la supposta liberazione del Donbass.

Ma anche se nella guerra vi sono state avanzate e ritirate, e la Russia ha capacità di «aggiustamento e adattamento», ora Mosca ha «definitivamente perso l’inizativa» nella battaglia per la conquista di questa regione.

Secondo gli esperti, Kiev potrebbe recuperare l’intera regione di Kherson in poche settimane: i russi hanno esaurito uomini e munizioni e adesso sono obbligati a difendersi, non potendo più avanzare.

Gli strateghi ucraini hanno lasciato che i russi consumassero risorse in un confronto di attrito, mentre si riorganizzavano nelle retrovie con le nuove armi occidentali (che raggiungono le retrovie russe, non più sicure dunque per gli invasori).

Sfumano così pure i sogni di conquista dell’intero Donbass con l’Ucraina orientale.

Putin aveva negato di voler conquistare tutto il paese e oggi si troverà costretto a negare di voler annettere la sola area contesa.

I filorussi ovviamente si berranno l’ennesima bufala del Cremlino, che in realtà, umiliato, viene obbligato a ridimensionare ulteriormente le proprie ambizioni.

De Ficchy Giovanni

Rispondi