Proteste a Cuba

proteste a cuba
Il fattore scatenante sono stati anche i 
blackout elettrici e l’acuta crisi economica e sanitaria.

Migliaia di cittadini cubani sono scesi in strada a protestare contro la mancanza di generi alimentari , e i continui black out nella città di Pinar del Rio,

Centinaia di cubani nella città di Los Palacios, provincia di Pinar del Río, sono scesi in piazza per protestare a mezzanotte questo giovedì a causa dei continui ed estesi blackout elettrici che si verificano nel paese da diverse settimane.

“Niente più denti”, “Metti la corrente”, “Díaz-Canel Singao” e “Siamo affamati”, sono stati alcuni degli slogan che sono stati cantati.

Pochi minuti dopo, ETECSA, l’unica società di telecomunicazioni a Cuba, ha interrotto l’accesso a Internet in tutto il paese.

Finora non è stato possibile confermare se altri paesi siano scesi in piazza, ma la militarizzazione è diffusa .

Il fattore scatenante sono stati anche i blackout elettrici e l’acuta crisi economica e sanitaria.

la Redazione

Rispondi