Romania, sostenitrice costante dell’europeità della Repubblica di Moldavia

Antoniu Martin

Regione Moldavia e Romania

Dall’analisi delle posizioni ufficiali degli ultimi anni della Romania nei suoi rapporti
con la Repubblica di Moldavia, si può dedurre inequivocabilmente il sostegno del corso
europeo.

Certamente, uno dei maggiori desiderata di Bucarest è stata ed è ancora
l’avvicinamento della Repubblica di Moldavia all’Unione europea e, infine, l’adesione.

Va detto che anche nel contesto in cui a Chisinau la maggioranza politica non era favorevole
all’orientamento europeista, la Romania non ha smesso di trasmettere il messaggio europeo
al Paese vicino.
Col nuovo orientamento decisionale della Repubblica di Moldavia, le città di
Bucarest e Chisinau si sono incontrate su una piattaforma comune.

Il contesto della
crescente importanza strategica della Romania nel Mar Nero nell’ultimo periodo ha
consentito anche la realizzazione di significative azioni di sostegno della Repubblica di
Moldavia a livello internazionale da Bucarest.

A questo proposito, vorrei citare la piattaforma
dei sostenitori della Repubblica di Moldavia in Germania, da questa primavera, piattaforma
che ha riunito decine di Stati donatori, e che fu creata anche sull’iniziativa della Romania.

È tato un messaggio internazionale importante per la notevole solidarietà mostrata dai
cittadini moldavi ai rifugiati ucraini arrivati sul territorio della Repubblica di Moldavia.
È seguita una diplomazia proattiva “fianco a fianco” di Chisinau e Bucarest ai fini
della trasposizione, a livello decisionale, della domanda ufficiale della Repubblica di
Moldavia di aderire all’UE nelle diverse sedi europee: il Parlamento europeo, la
Commissione europea e, non ultimo, il Consiglio europeo. Alcuni analisti hanno parlato del
cosiddetto “asse latino” emerso a tal fine: Chisinau – Bucarest – Roma – Parigi, nell’ambito
della presidenza francese del Consiglio Ue.
Non possiamo omettere da questo sforzo gli eurodeputati rumeni di Bruxelles, molti
avendo rilasciato delle dichiarazioni pubbliche a sostegno della Repubblica di Moldavia.
Ottenere lo status di candidato all’Ue è un vero successo che apre un nuovo capitolo per la
Repubblica di Moldavia, dal quale, senza dubbio, la Romania non mancherà.

Rispondi