Roma soffocata dai rifiuti, deturpata dagli incendi

Turisti accolti nel degrado

Roma mia non ti riconosco più, una volta era ” La Grande Bellezza”.

Roma è molte cose opposte com’è sempre stata nei secoli, affascinante, pittoresca, per certi aspetti, sicuramente unica in Europa e direi nel mondo.

Ma anche contraddittoria, queste altissime qualità, stridono al confronto con le assolute manchevolezze che la contraddistinguono allo stesso tempo.

Oggi lancia al mondo segnali contrastanti, da una parte la sfilata di Valentino, a Trinità dei Monti, con tutta la tua magia e il tuo incanto.

Il giorno dopo brucia , come se fosse ritornato ” Nerone”, e fà i conti con il caos del traffico oramai fuori controllo, e il degrado della immondizia ad ogni angolo della città, in condizioni di così grave degrado, si discute se dotare la Capitale di un “termovalorizzatore” o no.

La siccità che mostra un Tevere ” a secco”, e mette il ponte di Nerone in bella vista.

Schiava di una burocrazia di norme contraddittorie, vittima di una “nuova amministrazione”, non in grado di risolvere il problema dei rifiuti , o sistemare le enormi e innumerevoli buche dell’asfalto, che non ho visto in nessuna parte del pianeta.

Ora spero nel “Giubileo” si sà qua in Città abbiamo una “istituzione” che ha una certa pratica con i miracoli…

De Ficchy Giovanni

Rispondi