Energia Nucleare perché no?

De Ficchy Giovanni

Centrale Nucleare

Si tratta dell’unico tipo di energia che può sostituire gas e carbone.

È un tema da sempre al centro di dibattiti sia energetici ma anche sociopolitici, con tutti i suoi pro e i suoi contro, cercherò di chiarire qui l’argomento

Ci sono di studi che indicano il nucleare come l’energia più sicura, stabile, meno impattante per l’ambiente ed economica.

Anni fà il nel Nostro Paese, sulla spinta emotiva del disastro della Centrale Nucleare di Cernobil, si tenne un referendum abrogativo , riguardo l’uso dell’energia atomica, ed il corpo elettorale si espresse per l’abolizione.

Il Nucleare di quarta Generazione

Le nuove centrali Nucleari riducono al minimo, la possibilità di incidenti, al giorno d’oggi è molto sicuro lavorare in una centrale nucleare, è più o meno pericoloso, come lavorare in Vaticano.

Dagli anni 50 abbiamo centinaia di migliaia di ore di produzione di energia dall’atomo, ed abbiamo quindi, una conoscenza molto approfondita sulla energia elettrica.

La Svizzera ha centrali nucleari e la Francia ha molte centrali nucleari, circa 55 attualmente e vende addirittura ai paesi terzi la sua produzione.

Impianto fotovoltaico

Ridurrebbe di molto la Nostra dipendenza dall’Estero

Si calcola che costruendo 25 Centrali nucleari di Nuova generazione , potremmo sostituire completamente la quantità di Gas che importiamo dai fornitori esteri, rendendo il Nostro sistema Paese completamente indipendente da essi.

Le fonti rinnovabili come il solare e l’eolico, sono complementari, il principale problema è l’imprevedibilità, legato alle condizioni meteorologiche, di questa fonte di energia che per questo non garantisce una sicurezza totale, inoltre per captare e sfruttare la loro energia abbiamo bisogno di impiegare grandi superfici.

Ne sono testimonianza gli enormi campi fotovoltaici o le imponenti torri eoliche, che riducono gli spazi ad esempio per l’agricoltura, ma il limite principale è rappresentato dall’intermittenza dell’accumulo di energia, che dipende innanzitutto dalla stagione, in quanto in inverno la produzione sarà minore, ma anche di notte, sarà quasi totalmente assente.

Centrale Idroelettrica

Energia Idroelettrica

 Ha la caratteristica di essere a impatto zero; essa cioè viene prodotta senza generare anidride carbonica o scorie da smaltire.

Tecnologia matura ed economicamente competitiva, richiede elevati investimenti
In Italia i siti idonei per la realizzazione di grandi impianti sono pressoché esauriti.
I pochissimi ancora disponibili difficilmente possono essere realizzati per la forte
opposizione sociale.

La costruzione delle dighe deve tener conto dell’impatto sull’ambiente circostante: esistono norme precise sulla quantità di acqua prelevabile dei fiumi e sulle tipologie di materiali da utilizzare
Un certo spazio rimane ancora per il mini idraulico.

Le fonti fossili

Tra gli svantaggi del carbone sono presenti l’alto tasso inquinante, persino superiore a quello del , Petrolio, inoltre oltre ad essere altamente inquinanti , sono anche fonti di energia non rinnovabili e destinate ad esaurirsi.

Queste infatti derivano da resti organici sia animali che vegetali che nel corso di milioni di anni si sono trasformati in quelli che vengono definiti combustibili fossili.

Ritengo quindi che bisognerebbe riconsiderare l’energia nucleare civile, alla luce dei progressi tecnologici, e dei fattori economici e sociali che esistono nel nostro paese, poichè il ritorno alle fonti fossili sarebbe ancora più dannoso, in termini economici ed ambientali.

Rispondi