Marx. Il Nostradamus comunista ovvero l’oppio: dei popoli

Il Nostradamus Comunista

Il comunismo puo’ essere considerato una delle piu’ grandi tragedie della storia umana.

Il comunismo puo’ essere sicuramente giudicato come una grande beffa a cui purtoppo molti hanno aderito, trovando poi sofferenze, oppressione, violenza. 

La Rivoluzione bolscevica non fu’ ne’ popolare, ne’ spontanea, ma un piano organizzato da sapienti architetti.

 Basti pensare che Lenin fu’ finanziato dalla banca di Wall Street “Kuhn, Loeb & Co” il cui denaro transito’ attraverso il sistema bancario tedesco.

Quindi un investimento capitalista organizzato e diretto da una ristretta èlite estranea alla stessa Russia.

Fu’ una rivoluzione anticristiana , contro il popolo, contro le famiglie, contro i giovani che servi’ a preparare la devastazione di una delle piu’ grandi nazioni Cristiane.

Una follia ideologica nichilista nascosta dietro parole vuote, ma seducenti, completamente estranee allo stesso contesto culturale di cui devono essere portatrici.

Ma il comunismo e’ solo la fase finale di cio’ che gia’ era stato attuato con la Rivoluzione Francese , considerata la madre delle cosidette rivoluzioni popolari.

Il popolo   e’ sempre stato solo un pretesto per coprire interessi economici ed ideologie settarie  di una minoranza estranea al popolo stesso, tanto da infierire su di esso con eccidi, genocidi, assassini, rapine, violenze.

In questa contraddizione troviamo la prova della falsita’ delle  cosidette rivoluzioni che hanno il solo scopo di coprire veri e propri piani organizzati contro tutti noi.

Il libro di Brera ‘s Key mette in evidenza proprio tutte queste contradizioni , acquistatelo

Rispondi