Greta Tumberg Finanziata da Putin ?

greta tumberg

De Ficchy Giovanni

I media svedesi riferiscono che la procura svedese sta avviando un’indagine sul rapporto di Greta Thunberg con una ONG russa finanziata direttamente dal ministero degli Esteri russo durante il periodo 2019-2021.

Chi c’è dietro a Greta ?

L’adolescente affetta dalla sindrome di Asperger che lotta contro il cambiamento climatico è diventata un simbolo globale, ogni venerdì mattina, Greta si reca di fronte al Riksdag, il parlamento svedese, e rimane lì, con un cartello in mano: Skolstrejk för klimatet, sciopero scolastico per il clima.

Lo sciopero scolastico altro non era che parte di una strategia pubblicitaria più ampia per lanciare il nuovo libro della madre di Greta, la celebre cantante Malena Ernman – che nel 2009 partecipò anche all’Eurovisione, e che vanta diverse apparizioni televisive

La persona che sta dietro al lancio del libro e lo sciopero scolastico, e la successiva campagna di pubbliche relazioni sul problema del clima, è il Pr professionista Ingmar Rentzhog

In Precedenza sospetti dalla Germania

Joerg Meuthen, portavoce federale e europarlamentare del partito nazionalista tedesco ‘Alternative Fuer Deutschland’, ha chiesto alla Commissione Europea di indagare su Friday for Future, la mobilitazione ambientalista guidata da Greta Thunberg, per verificare se sia orchestrata da Mosca.

Nella lettera, pubblicata sul sito del Parlamento Europeo, Meuthen identifica Friday for Future, Greenpeace e le navi Ong che soccorrono i migranti nel Mediterraneo come possibili “minacce ibride”, ovvero “strumenti convenzionali o non convenzionali utilizzati in modo coordinato da entità statali e non statali per ottenere uno specifico obiettivo politico”

 sottolinea Meuthen, “sono gestiti in maniera professionale e contano su significative fonti di finanziamenti”.

Molti commentatori iniziarono a sottolineare che le parole di Greta Thunberg furono un mulino per alcuni politici europei che da anni spingevano per “cambiamenti di politica energetica”, che portavano a una crescente dipendenza dalle materie prime russe.

Al momento è difficile trovare maggiori dettagli, perché il caso è da classificare e indagare dai servizi segreti svedesi, che stanno controllando la rete dei collegamenti

Rispondi