Lo Zar e il dark web

la guerra sotterranea di Putin per bypassare le sanzioni, il nuovo fronte della guerra è tutto sotterraneo.

Lo Zar Cibernetico

La guerra in Ucraina ha cambiato e di molto la mappa criminale del pianeta, dopo l’invasione si è formata una rete criminale, studiata per bypassare le sanzioni del mondo occidentale.

 La Russia è ora l’economia più sanzionata del mondo, tagliata fuori dalle reti finanziarie e dai mercati che operano in dollari o euro, dal 2014 dopo l’invasione della Crimea, i russi hanno incominciato ad importare oro, specialmente dal “sanzionatissimo” Venezuela.

L’economia russa si è trasformata , ora trovano maggiore spazio i baroni dei traffici, che essendo capaci di imbastire una fitta rete di traffici clandestini nel sottobosco della rete internet, il famoso dark web, dove i gruppi criminali , compresi i terroristi svolgono i propri traffici.

E’ tornato il mercato nero, le sanzioni si sà generano mercati illegali.

Capitò anche negli Stati Uniti , durante il proibizionismo, che vide emergere quella che Chiamiamo ” Cosa Nostra”, con tutte le sue diramazioni, nel nuovo come nel vecchio continente.

Il termine italiano “mafia” in Unione Sovietica indicava le “cricche” che riuscivano ad accaparrarsi le risorse pubbliche e gestire la vendita di prodotti introvabili oltre la cortina di ferro.

Oggi la Russia di Putin , vede questi personaggi oramai evoluti in “Oligarchi”.

I gruppi della Fratellanza sono passati a collaborare apertamente con gli oligarchi

Come ben descritto da Mark Galeotti mel libro ;The Vory Russia’s Super Mafia 

The Vory Russia’s Super Mafia 

Gli Oligarchi, collaborano con i criminali della “Fratellanza” e così sono riusciti a mettere le mani sulle migliori risorse del Paese, accreditandosi come imprenditori di successo, i “vory v zakone” che significa “ladri nella legge” , hanno sfruttato l’esperienza nella corruzione e la forza delle armi per fare il salto di qualità, impadronendosi di industrie e banche per poi espandersi all’estero.

Ora il potere di Putin dipende dalle capacità dei pirati del web, e dalla loro abilità di esportare clandestinamente merci proibite, ed importare quelle necessarie a soddisfare i bisogni primari, tutto al di sotto del controllo radar, una sorta di” Amazon dei contrabbandieri”.

Capita così che nella Russia putiniana a causa delle sanzioni scarseggiano le merci, dove i farmaci sono diventati quasi introvabili , una rivoluzione che rischia di rendere la Russia “uno Stato pirata o mafioso”. 

De Ficchy Giovanni

Rispondi