Pizzo a Roma , tre indagati e 2 milioni di euro sequestrati

TRASMISSIONE DELLE IENE

Chiedevano una somma che andava dai 20 ai 50mila euro, una sorta di estorsione, per assicurare il rinnovo del contratto di affitto di alcuni negozi del centro commerciale Euroma2, uno dei più grandi della Capitale

Ma uno dei commercianti aveva presentato una denuncia al Gico della Guardia di Finanza, e si era inoltre rivolto alla nota trasmissione televisiva ” Le iene”.

Grazie agli approfondimenti che ne sono seguiti, gli inquirenti hanno approfondito le indagini e I finanzieri hanno così scoperto il modus operandi dei tre indagati, all’epoca responsabile e dipendenti di società incaricate dalla proprietà del centro di gestire l’affitto dei locali commerciali. La proprietà della galleria commerciale è invece del tutto estranea ai fatti.

Venerdì 10 giugno La Gdf, ha eseguito un’ordinanza di tre misure interdittive della durata di un anno nei confronti di tre persone accusate di estorsione, oltre a un sequestro preventivo di beni per circa 2 milioni di euro.

Nel corso delle attività investigative, un indagato, fermato in tarda serata all’uscita dall’abitazione di un imprenditore, è stato trovato in possesso di oltre 49 mila euro in contanti, che sono stati sequestrati

Il provvedimento è stato disposto dal gip dopo l’inchiesta condotta dal procuratore aggiunto di Roma Giovanni Conzo che ha delegato le indagini al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria.

Allo stato delle attuali acquisizioni probatorie e, in attesa di giudizio definitivo, vale la presunzione di non colpevolezza degli indagati.

DE FICCHY GIOVANNI

Rispondi