la Cina blocca le compagnie aeree russe

sanzioni

PECHINO (AP) — La Cina ha vietato alle compagnie aeree russe di far entrare nel proprio spazio aereo aerei di linea di proprietà straniera, secondo quanto riportato dal quotidiano russo RBK, dopo che il presidente Vladimir Putin ha messo in dubbio la proprietà degli aerei (da parte di società di leasing straniere) consentendo loro di essere nuovamente registrati in Russia, di fatto nazionalizzandoli=rubandoli, per evitare sequestro sotto sanzioni per l’attacco di Mosca all’Ucraina.

Gli aerei passeggeri di Aeroflot sono parcheggiati all’aeroporto di Sheremetyevo, fuori Mosca, Russia, martedì 1 marzo 2022. La Cina ha vietato le compagnie aeree russe.

L’Unione Europea, sede di importanti società di leasing di aeromobili, ha vietato la vendita o il noleggio di aeromobili a vettori russi a febbraio.

 Putin ha risposto approvando la misura di reimmatricolazione a marzo, che ha suggerito che i proprietari stranieri potrebbero non recuperare mai aerei per un valore di miliardi di dollari.

Il mese scorso il regolatore aereo cinese ha chiesto a tutti i vettori stranieri di aggiornare le informazioni sulla proprietà e altri dettagli, ha affermato RBK, citando due fonti non identificate.

 Ha detto che le compagnie aeree russe che non sono state in grado di fornire documenti che dimostrano che i loro aerei erano “cancellati all’estero” sono stati esclusi dallo spazio aereo cinese.

L’amministrazione dell’aviazione civile cinese non ha risposto immediatamente a una richiesta di conferma e ai dettagli della decisione.

Il governo del presidente Xi Jinping ha affermato a febbraio di avere un’amicizia “senza limiti” con Mosca, ma ha cercato di prendere le distanze dalla guerra di Putin. 

Pechino ha criticato le sanzioni occidentali ma sembra evitare passi che potrebbero essere visti come un aiuto a Mosca per paura di possibili sanzioni contro le società cinesi.

L’Associated Press

Rispondi