Sparatoria in Texas: un giovane uccide 19 bambini e due adulti

0
8
killer assassina 21 persone

Le uccisioni con armi da fuoco sono diventate una tragedia di routine negli Stati Uniti . 

Ma il dolore e la costernazione si fanno sentire ancora di più quando si manifestano nei centri educativi e hanno bambini come vittime.

 È il caso della strage in Texas , terminata martedì con la morte di 19 bambini e tre adulti, compreso l’aggressore, in una scuola elementare di Uvalde.

 I minori che erano in classe erano in seconda, terza e quarta elementare.

Salvador Ramos, un giovane di 18 anni , è apparso nella scuola e ha aperto il fuoco su studenti e insegnanti. 

Il governatore del Texas Greg Abbot ha confermato che il massacro è stato perpetrato da un solo sospetto e che ha agito da solo.

L'autore della sparatoria, Salvador Ramos, 18 anni
L’autore della sparatoria, Salvador Ramos, 18 anni

” Ha sparato e ucciso in modo orribile e incomprensibile quattordici studenti e un insegnante”, ha detto Abbott quando sono state conosciute le prime vittime, precisando che il sospetto è morto durante l’incontro con le forze di sicurezza che si sono recate a scuola non appena è stata noto dell’incidente.

Oltre alle vittime, sono stati segnalati più feriti . 

Il governatore ha assicurato che due agenti di polizia sono rimasti feriti dagli spari del sospetto, ma non sono rimasti gravemente feriti.

Le autorità hanno identificato il sospetto come Salvador Roland Ramos, uno studente delle superiori di Uvalde , una cittadina di 15.000 persone nel sud-ovest del Texas, a un’ora e mezza da San Antonio. 

Il 75% degli abitanti di Uvalde sono ispanici, così come il 90% degli studenti nei suoi centri educativi.

Ramos, ha spiegato Abbott, è arrivato in macchina alla Robb Elementary School di Uvalde con una pistola e forse un fucile. 

Il governatore texano ha anche assicurato che c’erano informazioni secondo cui, prima di andare a perpetrare la strage, il sospettato avrebbe a sua volta ucciso sua nonna .

Rispondi