New York Post; fuga di notizie della bozza sulla sentenza di aborto

0
16

La Corte Suprema americana ha deciso di rovesciare la sentenza del caso Roe versus Wade del 1973 che legalizza l’interruzione di gravidanza negli Stati Uniti.  

La storica decisione della massima istanza giuridica statunitense è stata rivelata dal sito Politico.com che è venuto in possesso della prima bozza dell’opinione redatta da Samuel Alito, portavoce di una maggioranza di almeno cinque dei nove giudici della Corte.

Indagine del presidente

Il presidente della Corte Suprema John Roberts ha ordinato un’indagine sulla fuga senza precedenti di una bozza di parere in cui si suggerisce che la Corte Suprema è pronta a ribaltare lo storico caso Roe v. Wade del 1973 che legalizzò l’aborto a livello nazionale.

Roberts ha criticato la fuga di notizie come una “egregia violazione della fiducia” nel primo commento pubblico dell’alta corte da quando la bozza di parere è stata pubblicata da Politico alla fine di lunedì.

“Sebbene il documento descritto nei rapporti di ieri sia autentico, non rappresenta una decisione della Corte o la posizione finale di alcun membro sulle questioni del caso”, ha affermato Roberts in una nota.

“Nella misura in cui questo tradimento delle confidenze della Corte era inteso a minare l’integrità delle nostre operazioni, non avrà successo. Il lavoro della Corte non ne risentirà in alcun modo”.

Ha aggiunto: “Ho ordinato al maresciallo della Corte di avviare un’indagine sulla fonte della fuga di notizie”.

Il parere della maggioranza è stato scritto dal giudice Samuel Alito ed è trapelato in una violazione straordinaria della procedura della Corte Suprema che ha immediatamente suscitato indignazione politica e proteste fuori dal tribunale .

Giovanni Roberts
Il giudice capo della Corte suprema John Roberts ha ordinato un’indagine sulla fuga di notizie del progetto di parere.

“Noi alla Corte siamo fortunati ad avere una forza lavoro – dipendenti permanenti e impiegati legali allo stesso modo – intensamente leale all’istituzione e dedita allo stato di diritto”, ha affermato Roberts.

 “I dipendenti del tribunale hanno una tradizione esemplare e importante nel rispetto della riservatezza del processo giudiziario e nel difendere la fiducia del tribunale”.

Roberts ha aggiunto: “Questa è stata una violazione singolare ed eclatante di quella fiducia che è un affronto alla Corte e alla comunità dei dipendenti pubblici che lavorano qui”.

Il parere, redatto a febbraio, afferma che la maggioranza della Corte Suprema è pronta a annullare la storica decisione Roe v. Wade.

 Non è ancora chiaro se la bozza di parere di maggioranza rappresenti l’ultima parola dell’Alta corte sulla questione.

Gli agenti di polizia della Corte Suprema degli Stati Uniti hanno installato barricate
L’opinione della maggioranza scritta dal giudice della Corte Suprema Samuel Alito ha innescato proteste fuori dal tribunale.

“Roe aveva terribilmente torto fin dall’inizio”, ha scritto Alito nella prima bozza di 98 pagine etichettata come “Opinion of the Court”.

Se il tribunale fa ciò che suggerisce il progetto, darebbe agli stati il ​​potere di decidere se vietare o regolamentare pesantemente gli aborti in futuro.

Il diritto di abortire fino a circa 23 o 24 settimane è stato protetto a livello federale dalla Costituzione da quando la decisione Roe v. Wade è stata tramandata quasi 50 anni fa.

Manifestanti per l'aborto e manifestanti contro l'aborto
L’opinione ha definito Roe “estremamente sbagliato dall’inizio”.

I voti e le opinioni in un caso non sono definitivi fino a quando una decisione non viene formalmente annunciata.

Una decisione finale non è prevista prima della fine di questa primavera.

Poche ore dopo che l’opinione era trapelata, le  barricate sono state posizionate  attorno all’edificio della Corte Suprema a Washington DC mentre i manifestanti di entrambe le parti sono rapidamente scesi nell’area.

  • Tradotto e redatto da
  • Giovanni De Ficchy

Rispondi