Solidarietà occidentale per la Repubblica di Moldavia

0
27
Antoniu Martin

Antoniu Martin
Significativamente coinvolta nella gestione dei profughi ucraini – quelli che
transitano ma anche quelli che rimangono sul suo territorio – la Repubblica di
Moldavia è sostenuta in questo sforzo dalla comunità occidentale.

La Conferenza di
Berlino, ai primi di aprile, sotto l’egida della “Piattaforma di supporto per la Moldavia”,
ha evidenziato il sostegno di cui questo paese gode a livello degli stati euroatlantici.
Oltre ai fondi non rimborsabili offerti, nell’ambito dell’evento citato, la Germania ha
annunciato la concessione di un prestito di 50 milioni di euro alla Repubblica di
Moldavia, e gli Stati Uniti hanno offerto 50 milioni di dollari a sostegno dei profughi
venuti sul territorio di questo paese.
La “Piattaforma di supporto per la Repubblica di Moldavia” – lanciata su
iniziativa della Romania, della Francia e della Germania – mira, oltre il sostegno
immediato accordato ai civili fugiti dalla guerra, la generazione di assistenza politica,
finanziaria e materiale, ma anche competenze nell’ambito delle riforme
democratiche, da parte degli enti e degli Stati membri dell’Unione Europea, dei paesi
del G7 e delle istituzioni finanziarie internazionali.
La Romania, come Stato che sostiene costantemente il corso europeo della
Repubblica di Moldavia, ha approvato, proprio in questi giorni, un aiuto finanziario
non rimborsabile di 100 milioni di euro per questo Paese, denaro volto a sostenere lo
sviluppo durevole e le riforme economiche e istituzionali necessarie per il processo
di integrazione europea: il settore dell’energia, dei trasporti, della tutela ambientale,
dell’indipendenza dei media, della riforma della pubblica amministrazione, della
sanità, della istruzione, della cultura, della competitività e dell’industria.

In questi giorni il ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Moldavia,
Nicu Popescu, è in visita ufficiale negli Stati Uniti, dove ha incontri con alti funzionari
statunitensi, tra cui il Segretario di Stato Antony Blinken.

Bandiera Moldavia

Anche in questa occasione
gli Stati Uniti hanno ribadito il loro fermo sostegno all’indipendenza della Repubblica
di Moldavia, alle riforme intraprese e al consolidamento delle istituzioni
democratiche.

Nell’ambito del “Dialogo strategico tra la Repubblica di Moldavia e gli
Stati Uniti” si sono svolti i lavori dei tre gruppi di lavoro – quello sullo stato di diritto,
quello sulla politica e la sicurezza e il terzo, sulle questioni economiche ed
energetiche – evidenziando l’approfondimento delle relazioni tra i due stati.

Rispondi