I legislatori della Florida votano per porre fine al privilegio fiscale e allo status di autogoverno della Disney

0
16


Disney World di Orlando, dove i sogni si avverano 

Il Senato a guida repubblicana della Florida ha approvato mercoledì un disegno di legge volto a eliminare il distretto fiscale speciale della Disney che ha consentito alla società di autogoverno la sua terra. 

La Florida House dovrebbe anche votare a favore della legislazione dopo che il governatore repubblicano Ron DeSantis ha annunciato martedì che i legislatori “considereranno la cessazione di tutti i distretti speciali annunciati in Florida prima del 1968 – e questo include il Reedy Creek Improvement District. “

Il distretto fiscale speciale consente alla Disney un’ampia autonomia, compresa la polizia locale e i vigili del fuoco sul terreno in cui si trova il suo parco a tema a Orlando.

 Attualmente fa risparmiare all’azienda decine di milioni di dollari all’anno in esenzioni da vari regolamenti, tasse e commissioni, ha riferito il Wall Street Journal, citando una persona che ha familiarità con le finanze dell’azienda. 

Il Reedy Creek Improvement District è stato creato nel 1967 nel tentativo di “sostenere e amministrare” vari aspetti dello “sviluppo economico e del turismo entro i confini del distretto”.

In base all’accordo, la Disney è stata responsabile della supervisione della protezione ambientale e dei servizi pubblici, nonché della gestione e della manutenzione di strade e ponti pubblici. 

Ron DeSantis
Il governatore della Florida Ron DeSantis ha accusato la Disney di cercare di imporre “l’ideologia sveglia” nello stato.
Cinderella's Castle at Magic Kingdom
Anche la Camera della Florida dovrebbe votare a favore del disegno di legge.

La legislazione, approvata al Senato dal 23 al 16, eliminerebbe l’accordo nel giugno 2023 e interesserebbe circa sei distretti dello stato.

Tuttavia, Reedy Creek è l’unico collegato a un’azienda di alto profilo, ha riportato il Journal. 

La Disney non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di The Post. 

La mossa sostenuta dai repubblicani è l’ultima salva nello scontro in corso tra DeSantis e Disney sulla legislazione recentemente emanata che vieta l’istruzione relativa all’identità di genere o all’orientamento sessuale per i bambini dalla scuola materna fino alla terza elementare.

Mickey Mouse
Il governatore DeSantis afferma che la Disney ha “alienato molte persone”.

Mentre i sostenitori della legge sostengono che protegga i bambini piccoli da argomenti sessuali inappropriati, i critici, inclusa la Disney , affermano che è discriminatoria per la comunità LGBTQ+. 

“L’HB 1557 della Florida, noto anche come il disegno di legge ‘Non dire gay’, non avrebbe mai dovuto essere approvato e non avrebbe mai dovuto essere firmato in legge”, ha affermato la Disney in una dichiarazione alla fine del mese scorso. 

“Il nostro obiettivo come azienda è che questa legge venga abrogata dal legislatore o soppressa nei tribunali, e rimaniamo impegnati a sostenere le organizzazioni nazionali e statali che lavorano per raggiungere questo obiettivo”.

La dichiarazione ha aggiunto che la società è “dedicata a difendere i diritti e la sicurezza dei membri LGBTQ+ della famiglia Disney, nonché della comunità LGBTQ+ in Florida e in tutto il paese”.

Da allora DeSantis ha accusato la Disney di cercare di imporre “l’ideologia sveglia” nello stato. 

“La Disney ha alienato molte persone ora”, ha detto DeSantis ai giornalisti all’inizio di questo mese  quando ha lanciato per la prima volta l’idea di eliminare il distretto fiscale speciale. 

“E quindi l’influenza politica che sono abituati a esercitare, penso si sia dissipata”, ha aggiunto il governatore. “E quindi la domanda è: perché vorresti avere privilegi speciali nella legge?”

Il governatore ha aggiunto: “E non credo che dovremmo”.

 

Callie Patteson

Rispondi