il grande sostenitore dei democratrici condannato a 30 anni

0
5

 il predatore Ed Buck condannato

L’elitario democratico della costa sinistra è stato condannato a 30 anni di carcere per reati legati alla droga e al sesso.

Ed Buck – che ha vissuto una vita di glamour in un appartamento di West Hollywood – ha guadagnato i suoi milioni come modello maschile e attraverso un affare vendendo un’azienda che ha salvato.

 È un attivista LGBT e per i diritti degli animali che ha donato centinaia di migliaia di dollari ai Democratici nel corso degli anni.

 Sembra il tipico elitario democratico della California.

Ma sotto questa patina di lustro hollywoodiano c’era un uomo contorto che per anni si era approfittato di maschi disperati, giovani, tossicodipendenti, neri e senzatetto.

 Utilizzando un sito di collegamento gay, ha sollecitato “festa e gioco” – un modo eufemistico per dire sesso con la droga.

 Una volta che ha avuto le sue vittime nel suo appartamento, secondo quanto riferito ha iniettato loro droghe fino a quando non hanno perso i sensi e poi ha fatto sesso con loro.

 Due vittime della totale depravazione di quest’uomo, Gemmel Moore nel 2017 e Timothy Dean nel 2019, sono state trovate morte nel suo appartamento per overdose di droga.

Buck è stato arrestato alla fine del 2019 dopo che un testimone, Dane Brown, si è fatto avanti e ha denunciato gli abusi di Buck alla polizia dopo essere quasi diventato il corpo numero tre a causa di un’overdose intenzionale.

 Brown ha dovuto chiamare un’ambulanza da una vicina stazione di servizio perché Buck si è rifiutato di aiutarlo.

 Suona come qualcuno a cui importa della vita degli altri?

Buck si è scusato con le famiglie delle sue vittime per la loro morte, ma nega di essere responsabile. 

Buck voleva che la corte guardasse all’intera sua vita e non solo all’“orribile caricatura che il governo mi ha dipinto come: un killer con l’ascia alimentato da metanfetamine”.

L’avvocato di Buck, Mark Werksman, aveva lo stesso ragionamento: la devianza sessuale e l’abuso di droghe non erano colpa di Buck; derivavano da un’infanzia di abusi sessuali. 

Richiama “Accidenti, agente Krupke  da “West Side Story“.

Il giudice Christina Snyder non è stato ingannato. La sua risposta alla richiesta di Buck e Werksman è stata questa: “Anche se gli abbiamo concesso il beneficio del dubbio, l’abuso di 50 anni fa non inizia a giustificare il suo abuso qui.

 Se non altro, avrebbe dovuto renderlo più empatico [verso le sue vittime]”.

L’assistente del procuratore degli Stati Uniti Chelsea Norell ha dichiarato : “Buck ha usato i suoi soldi e i suoi privilegi per sfruttare la ricchezza e gli squilibri di potere tra lui e le sue vittime, che erano senza alloggio, indigenti e/o alle prese con la dipendenza. 

Ha speso migliaia di dollari in droghe, feste e sessioni di gioco che hanno distrutto vite e alimentato dipendenze insidiose”. 

Ha aggiunto : “Buck non apprezza la vita umana al di là della sua. Ha usato gli esseri umani come giocattoli, distruggendo le loro vite solo per placare le proprie gratificazioni sessuali”.

Ed Buck sarà in prigione per molti anni a venire per i suoi crimini. 

Tuttavia, ci sono molte cose sul suo caso che sono interessanti su cui riflettere.

 Ad esempio: se le sue vittime fossero state di una razza diversa, avrebbe dovuto affrontare delle conseguenze?

La teoria di lavoro qui è che poiché Buck era un uomo bianco ricco e politicamente connesso e le sue vittime erano uomini di colore indigenti, i suoi crimini non potevano essere nascosti sotto il tappeto, specialmente dopo la morte di George Floyd e il conseguente clamore.

 Per essere chiari, quest’uomo dovrebbe essere dietro le sbarre per quello che ha fatto indipendentemente dall’etnia e dalla posizione sociale delle sue vittime. 

Ma è particolarmente toccante che ciò avvenga in California, dove l’élite protegge la propria.

EMMY GRIFFIN

Emmy Griffin è originaria di Chicago che ora risiede nel sud. Come ex educatrice, ha avuto l’opportunità di insegnare a tutti i livelli .

Rispondi