Tornano i Pink Floyd in sostegno dell’Ucraina

0
5
 Il loro nuovo brano, uscito a mezzanotte di oggi, si intitola “Hey Hey Rise Up” ed è la prima nuova musica originale registrata dai tempi di The Division Bell, del 1994.

Il brano prevede la presenza vocale di Andriy Khlyvnyuk, cantante della band Boombox.

Noi, come molti altri – ha dichiarato Gilmour – stiamo provando rabbia e frustrazione per questo vile atto in cui un Paese pacifico, democratico e indipendente viene invaso e la sua gente uccisa da una delle più grandi potenze del mondo».

Il video di “Hey Hey Rise Up!” è stato filmato da Mat Whitecross e girato lo stesso giorno della registrazione. «Abbiamo registrato la traccia e i video nel fienile dove abbiamo fatto tutti i nostri live stream Von Trapped Family durante il lockdown.

È la stessa stanza in cui abbiamo fatto “Barn Jams” con Rick Wright nel 2007.

Janina Pedan ha costruito il set in un giorno e abbiamo fatto cantare Andriy sullo schermo mentre suonavamo, quindi noi quattro avevamo un cantante, anche se non fisicamente presente con noi.

David Gilmour e Nick Mason collaborano con il bassista Guy Pratt e Nitin Sawhney alle tastiere, insieme alla presenza vocale del cantante ucraino Andriy Khlyvnyuk della band Boombox

L’artwork della canzone è una raffigurazione del fiore nazionale dell’Ucraina, il girasole, creato dall’artista cubano Yosan Leon.

La performance canora di Andriy Khlyvnyuk che viene invece mostrata è ambientata a Sofiyskaya Square a Kiev, dove l’artista ha cantato «Oh, The Red Viburnum In The Meadow», brano ucraino folk di protesta.

Quando la Russia ha dato inizio all’invasione dell’Ucraina, spiegano le scritte all’inizio della clip, Khlyvnyuk si trovava in tour negli Stati Uniti ed è tornato a Kiev per difendere il suo Paese.

La cover del singolo è un riferimento diretto alla donna che è stata vista dare semi di girasole ai soldati russi, dicendogli di tenerli in tasca perché, quando sarebbero morti, dalla terra sarebbero cresciuti i girasoli.

I ricavati saranno donati all’Ukraine Humanitarian Relief Fund

DE FICCHY GIOVANNI

ECCO IL BRANO

Rispondi