Financial Times  timori di default del debito russo

0
10

I timori di default del debito russo perseguitano i mercati obbligazionari

Gli investitori internazionali si stanno preparando per un’ondata di insolvenze sui rimborsi del debito russo, mentre il Cremlino rafforza la sua presa sul sistema finanziario del paese dopo l’invasione dell’Ucraina.

Gli investitori internazionali si stanno preparando per un’ondata di insolvenze sui rimborsi del debito russo, mentre il Cremlino rafforza la sua presa sul sistema finanziario del paese dopo l’invasione dell’Ucraina.

Il debito totale della Russia nei confronti degli stranieri ammontava a 490 miliardi di dollari alla fine di settembre, secondo la Banca centrale russa .

Ma quanta parte di tale esposizione – distribuita tra obbligazioni, prestiti, investimenti diretti e crediti commerciali – sarà spazzata via è la spinosa domanda che gli investitori internazionali devono affrontare.

Gli stranieri possiedono 20 miliardi di dollari dei 39,6 miliardi di dollari del debito sovrano in circolazione in “valuta forte” della Russia, emesso tramite obbligazioni denominate in dollari e euro. Questi sono crollati di valore con l’escalation della guerra in Ucraina.

Le compagnie assicurative di Taiwan sono particolarmente esposte dopo aver investito 4,5 miliardi di dollari in titoli di stato russi, secondo l’autorità di regolamentazione locale.

Fitch, l’agenzia di rating, ha avvertito l’8 marzo che un default sul debito sovrano russo era “imminente” in seguito all’aumento delle sanzioni contro il governo e alle mosse di Stati Uniti e Regno Unito per frenare le importazioni di petrolio russo .

Prima dell’invasione dell’Ucraina , quest’anno la Russia avrebbe dovuto pagare 4,7 miliardi di dollari di interessi e pagamenti principali dovuti sul suo debito sovrano.

De Ficchy Giovanni

Rispondi