Macron offre protezione diplomatica alla giornalista russa che ha fatto irruzione in un telegiornale

Marina Ovsiannikova 

Il presidente francese Emmanuel Macron ha offerto protezione diplomatica a Marina Ovsiannikova , la giornalista che ha fatto irruzione in un telegiornale russo per denunciare l’occupazione militare dell’Ucraina.

Al termine della sua visita in un campo profughi ucraino a Pommeraye, vicino ad Angers, nel dipartimento del Maine-et-Loire, nella tarda mattinata di martedì, Macron ha annunciato diverse alternative per un sostegno immediato a Ovsiannikova, che si è presentata così: «Chiaramente, la Francia sta compiendo i primi passi diplomatici per offrire immediata protezione al giornalista , in un’ambasciata o sotto forma di asilo.

 Durante il mio prossimo colloquio telefonico con il presidente Putin, gli proporrò queste alternative in modo molto diretto e concreto”.

Secondo la nuova normativa di emergenza russa , la giornalista rischia di essere punito con 15 anni di reclusione.

Durante la sua visita e un breve dialogo con cinquanta rifugiati ucraini, per lo più donne e bambini, Macron ha fatto questo commento a un bambino: « Tuo padre sta lottando per la libertà della tua patria . 

Devi essere orgoglioso di lui. 

Faremo tutto il possibile per aiutarti e porre fine alla guerra”.

Rispondi