“Putin è un criminale di guerra”

Petro Poroshenko

Petro Poroshenko ex residente Ucraina, chiede che Putin sia processato dal Tribunale Penale Internazionale.
Petro Poroshenko ex presidente Ucraina

Questa è una guerra contro l’occidente e la democrazia, nella sua visione non c’è spazio per l’Ucraina e per l’Europa.

“Putin odia il mondo occidentale e i valori europei”

Chi pensa di negoziare con Lui deve tenere presente di stare attento, Putin non è un diplomatico capisce solo il linguaggio della forza , ha detto in una intervista a TG Sky 24,

 l’Ucraina sta resistendo non solo per se stessa, ma anche per il resto del mondo.

“Kiev sta opponendo resistenza e questa è la risposta più forte all’attacco”, ha detto. “La situazione è disastrosa perché i russi bombardano e usano missili contro i civili.

Questa non è un’aggressione, Putin è un criminale di guerra e deve essere portato davanti al tribunale internazionale e in prigione.

Quello che fanno gli ucraini è vivere democraticamente e si stanno rivolgendo alla famiglia europea”. 

Continua l’ex presidente ucraino,  servono però aiuti e nuove sanzioni se il conflitto prosegue. 

 Nel 2019 Poroshenko e Volodymyr Zelensky erano avversari politici con esperienze molto diverse alle spalle, il primo era un Oligarca alla ricerca del secondo mandato,

L’altro un attore che aveva interpretato il presidente in una serie televisiva e aveva poi deciso di scendere in politica.

Oggi entrambi combattono la stessa battaglia.

Abbiamo perso 700 civili solo qui in città, in totale siamo sui duemila, e sono morti anche diecimila russi, mille al giorno, per un’idea stupida di Putin, per non dire di peggio”

 ha continuato Poroshenko.

“Quello che ci serve è un aiuto per combattere e i soldati ucraini stanno dando la vita per difendere l’Europa dalle idee pazze di Putin. Non bisogna più aspettare per mandare aiuti, neanche un giorno”.

De Ficchy Giovanni

Rispondi