L’Arresto di un Boss della Droga

0
3

Nessuno, nemmeno quelli coinvolti nell’operazione, sapevano che avrebbero arrestato il compadre di uno dei figli di “El Chapo” Guzmán; vi raccontiamo qui cosa è successo.

Città Del Messico

Nel bel mezzo della cerimonia del battesimo e senza che nessuno lo anticipasse, José Bryan Salgueiro Zepeda,

identificato dalle autorità come “El 90” o “Menor”, uno dei principali operatori del cartello di Sinaloa, è stato arrestato.

Salgueiro Zepeda, accusato di un rapimento nel maggio 2020, è stato arrestato in una chiesa in una delle zone più lussuose di Culiacán, la capitale dello stato di Sinaloa e luogo di nascita del gruppo di narcotrafficanti guidato da Joaquín “El Chapo” Guzmán.

“El 90” è considerato uno dei capi più ricercati dalle autorità messicane e, secondo le versioni, è il compadre di Ovidio Guzmán, uno dei figli di “El Chapo”,

per il quale le autorità statunitensi offrono una ricompensa milionaria.

https://www.telemundo51.com/videos/videos-noticias/arrestan-en-pleno-bautizo-a-un-operador-del-cartel-de-sinaloa/2272558/

Un video che circola sui social network ha ripreso come due agenti in passamontagna si avvicinano a lui da dietro, mentre “El 90” ascolta le parole del sacerdote in una chiesa situata a Las Quintas. Salgueiro Zepeda è stato identificato come tenente del gruppo criminale nello stato settentrionale di Chihuahua, dove è stato trasferito su un aereo militare per presentarlo davanti a un giudice di controllo.

Le autorità statali lo indicano come “principale operatore criminale nello stato” e “obiettivo prioritario”. “El 90” fa parte di un gruppo noto come Los Salgueiro, alleati del cartello di Sinaloa.

La cattura è stata possibile dopo un’operazione congiunta, che ha coinvolto i militari, un’unità anti-rapimento e agenti di un ufficio del procuratore specializzato in operazioni strategiche.

De Ficchy Giovanni

Rispondi