Procura di Roma truffa colossale di un miliardo

0
6

È il caso più clamoroso emerso finora dalle indagini avviate in tutta Italia sui bonus edilizi.

A San Severo, in provincia di Foggia, una famiglia di imprenditori ha accumulato un miliardo di euro di crediti di imposta per presunte ristrutturazioni da effettuare usando soprattutto il bonus facciate. «Una truffa colossale»,

secondo la Procura di Roma che ha emesso l’ordinanza di sequestro preventivo delle somme sottratte allo Stato.

Gli indagati sono cinque;

Scrivono i pubblici ministeri Sabina Calabretta e Alessandro Di Taranto che i cinque hanno creato «crediti di imposta fittizi, poi ceduti direttamente o tramite persone fisiche e giuridiche, a Poste e a Cassa Depositi e Prestiti, per un importo nominale complessivo superiore a euro 250 milioni di euro, inducendo in errore i cessionari dei crediti (tra cui appunto Cassa Depositi e Prestiti, ente pubblico, che ne acquistava per un valore nominale di euro 81 milioni e Poste Italiane, che ne acquistava per un valore nominale pari ad almeno euro 171,5 milioni ndr.)».

De Ficchy Giovanni

Rispondi