fondi neri in Rai: tre arresti

Sequestrati fondi per 160.000 Euro

I finanzieri di Roma, hanno tratto in arresto un dipendente dell’azienda radiotelevisiva e due imprenditori lombardi,

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto gli arresti domiciliari per i tre indagati, nonché il sequestro preventivo di beni per oltre 160.000 euro.

False fatture e corruzione e “turbata libertà degli incanti“. 

Questi sono i capi di imputazione per gli arrestati , le utilità sarebbero state finanziate dagli imprenditori con “fondi neri” creati attraverso false fatturazioni infragruppo e guadagni fittizi realizzati mediante sovrafatturazione del costo del personale e dei mezzi usati nell’esecuzione degli appalti.

sede Rai di Roma

Il provvedimento è stato emesso nell’ambito della fase delle indagini preliminari, allo stato delle attuali acquisizioni probatorie e, in attesa di giudizio definitivo, naturalmente vale la presunzione di non colpevolezza degli indagati. 

De Ficchy Giovanni

Rispondi