Dichiarata ammissibile la richiesta di “Revocatorio” Per il presidente Maduro

Il Consiglio elettorale nazionale deve ora preparare un calendario per la raccolta DELLE FIRME NECESSARIE 
Ex autista di autobus

Il Consiglio elettorale nazionale (CNE) del Venezuela ha riferito lunedì di aver approvato tre richieste per avviare la procedura per un possibile referendum di revoca del mandato del presidente Nicolás Maduro.

“La CNE ha approvato lunedì tre richieste per avviare la procedura per un’eventuale attivazione di un referendum per richiamare il mandato del Presidente della Repubblica, Nicolás Maduro”, ha affermato l’agenzia sul suo account Twitter.

Dimenticato dai media il caso drammatico del Venezuela.

Un Paese, potenzialmente ricchissimo, è in atto un genocidio della popolazione attraverso l’impoverimento generalizzato, che sta producendo disagi di tutti i generi tra cui quello della denutrizione. In altre parole, la popolazione è letteralmente alla fame.

Super Inflazione

L’Economia del Paese Caribeno, ha registrato nel 2021 una super Inflazione monetaria del 651%, dovuta alla assurda strategia di emettere moneta in quantità gigantesca, trasformando quindi la valuta in qualcosa di simile alla carta straccia

Il dittatore del Venezuela, Nicolas Maduro, un ex autista di autobus che ha fatto carriera grazie al fatto di essere un sindacalista di sinistra nonché amico del dittatore Cubano Fidel Castro, e si sta dimostrando totalmente incapace nel gestire il paese . del resto non conosce nemmeno i fondamentali dell’economia.

IL REVOCATORIO

l’eventuale attivazione di tale iter richiederà che il 20% degli iscritti all’albo elettorale del Paese esprima “la volontà propria”, ratificata con la propria firma, come stabilito dall’articolo 72 della costituzione.

Maduro se la cava bene nel suo ex lavoro

La Comunità internazionale rimane silente,

speriamo che il popolo riesca a liberarsi dal tiranno

De Ficchy Giovanni

WEB REPORTER

Rispondi