“Per il Colle ci sono io. Pesco altri 150 voti”

di Giovanni De Ficchy

Come anticipato da Roma Sera Giornale,

BERLUSCONI AL QUIRINALE

Il leader di Forza Silvio Berlusconi ha scoperto le carte e il suo obiettivo è diventare il prossimo Presidente della Repubblica dopo Sergio Mattarella.

Berlusconi potrebbe avere in tasca almeno un centinaio di voti, oltre a quelli già assicurati del centrodestra.

Il leader azzurro, spera di recuperare i voti di tutti quei grandi elettori certi ormai di non essere rieletti in caso di elezioni anticipate: si và da Più Europa ad Italia Viva.

E tra chi non è più sicuro di essere rieletto (e a cui un altro anno in parlamento non dispiacerebbe) non ci sono solo i transfughi nel gruppo misto, ma Berlusconi spera nel segreto dell’urna di incassare i voti di alcuni esponenti del M5S. E forse rientra in questa ottica la sua recente apertura al reddito di cittadinanza.

Per raggiungere il suo scopo, ed essere eletto alla quarta votazione ottenendo la maggioranza assoluta dei voti, ovvero 504 su 1006 ( mancano il seggio di Gualtieri e due senatori), oggi un retroscena del Corriere della Sera , descriveva questa eventualità.


 Sul suo nome potrebbero convergere addirittura 150 grandi elettori estranei alla coalizione. I franchi tiratori? A questo punto non avrebbero rilievo

Rispondi