L’ASSE ROMA BERLINO, CON L’AGGIUNTA DI UNA FRANCIA MOLTO DISPONIBILE.

0
8
Luca Correnti 5°A Liceo scientifico scienze applicate 2017/18.

Che succede?
Incredibile ma vero, rima la Francia viene a Roma per creare un accoro che si spinge oltre i normali
rapporti finora tenuti da i due paesi, anzi nasce una situazione di vera collaborazione sui campi più
delicati, come la politica estera, la collaborazione tra polizie, e quella di un vero canale collaborativo
tra eserciti tra i due paesi.
Un vero miracolo, i rapporti sono sempre stati poco idilliaci e quasi sempre improntati ad una
negatività che rasentava l’inimicizia.
Ma ancor più strabiliante è la visita del neo cancelliere Tedesco , che come non volesse fare il
fanalino di coda, si tuffa con tutte le scarpe in un accordo di ancor maggiore cooperazione e di
apertura, addirittura maggiore , auspicando un esercito unico e una polizia unica europea.
Ci stiamo avvicinando agli Stati Uniti d’Europa?
Dopo i peana a Draghi, da parte di tutti i rivelatori politico-economici Europei e Americani, che
imputano, neanche “manco poco”, proprio a Draghi il miracolo Italiano.
Che sia proprio lui il messia della nuova Europa?
Che spetti a Draghi, non la presidenza della Repubblica Italiana , ma la Presidenza dei possibili nuovi
stati uniti Europei.
Una cosa è certa, l’Italia ha una marcia in più della maggior parte degli altri paesi e ha saputo giocare
bene le proprie carte facendo crescere il pil attuale e quello in prospettiva, molto di più di quanto ci
si aspettasse, ma non sarebbe sufficiente per spiegare questo improvviso e sotto certi aspetti, poco
giustificabile amore.
Quindi, Draghi conduca Tor, di questa scalcinata Europa , che non riesce a essere univoca in nulla e
che deve ricorrere ad accordi bilaterali, come non fossimo già uniti, in qualche modo visto che
abbiamo addirittura un parlamento?
In attesa della beatificazione e dell’ascesa al Soglio Pontificio, Draghi aspetta l’incoronazione a capo
supremo.
Chi vuol essere lieto sia del “ diman non vè certezza “

Dario Miccheli

Rispondi