Metternich sta alThe Economist.

Le parole dello scomparso, ma sempre Emerito, Presidente Francesco Cossiga ritornano prepotentemente?
(Ettore Lembo)
http://www.ettorelembonews.it/-metternich–sta-a-the-economist….html

Come  il Presidente Emerito Cossiga…La notizia, “L’Economist incorona l’Italia ‘Paese dell’anno” battuta dalla nota Agenzia ANSA, riguardante un articolo del famoso settimanale internazionale con sede a Londra, The Economist, ci deve fare riflettere sul fatto che forse potrebbe evidenziarsi qualche incomprensione.
“Auguroni”, scrive The Economist in italiano ricordando che il riconoscimento non è destinato al Paese più grande, il più ricco o più felice ma “a quello che, secondo noi, è migliorato di più”. E’ indubbio che queste parole potrebbero far gioire gli italiani, se non fosse per la domanda che tutti si fanno Ma quale verità ha l’ Economist dell’Italia?  Forse quella narrata da una politica completamente lontana dalla popolazione che vive nella sua  quotidianità tutte le difficolta gravissime che stanno mettendo in ginocchio il lavoro, la salute, la giustizia, l’occupazione, e la dignità? Ecco che le parole di Klemens Wenzel Nepomuk Lothar, principe di Metternich-Winneburg zu Beilstein,  proferite il 2 Agosto 1847, in una nota inviata al Conte Dietrichstein “ la parola Italia è una espressione geografica, una qualificazione che riguarda la lingua, ma che non ha il valore politico” ci ritornano in mente in maniera forte Non a caso, The Economist scrive che gli “italiani, a causa di governi deboli, fossero più poveri nel 2019”. “Eppure quest’anno L’Italia è cambiata”, enfatizzando il ruolo del premier Draghi. Chissà cosa direbbe il Presidente Emerito Francesco Cossiga,  che ricordiamo essere stato definito “ PICCONATORE” se fosse ancora vivo. Ricordiamo infatti, il video che gira su un noto social, dove  Il presidente Cossiga che ebbe modo di definire l’attuale Premier Mario Draghi: “Un vile affarista, liquidatore dell’industria pubblica italiana” .A non essere favorevole all’attuale Premier, sembra essere anche il Prof. Paolo Maddalena, giurista, magistrato e accademico italiano, che ha ricoperto l’incarico di giudice costituzionale. Chiare e nette la posizione presa nei numerosi video che circolano sul web. Forse bisogna riflettere un po’di più, quando popolo, intellettuali e Presidenti Emeriti, concordano .A meno che la fortissima divisione che oggi stà vivendo l’Italia e gli Italiani, stranamente identificata come miglioramento dal “The Economist”, non sia proprio per rafforzare quella frase del Metternich, pronunciata nel 1847, cento anni prima del trattato di Parigi del 1947, dove l’Italia e gli Italiani…

Ettore Lembo

Rispondi