Il BOICOTTEGGIO RAZZISTA DELLE AZIENDE DEI BIANCHI DA PARTE DI BLM

Invocando il boicottaggio di tutte le imprese di proprietà dei bianchi, Black Lives Matter sta mettendo un pezzo di carbone nelle calze di tutti.

È la stagione, a quanto pare per la discriminazione basata sulla razza.

Chiaramente non contento della sua popolarità in declino tra il popolo americano, il gruppo di pressione marxista avido di denaro noto come Black Lives Matter ha raddoppiato le tenebre chiedendo il boicottaggio di tutte le attività di proprietà dei bianchi. O meglio, tutte le imprese non di proprietà di persone di colore.

Come riporta Fox Business : “Il braccio nazionale del movimento Black Lives Matter sta guidando un boicottaggio delle “aziende bianche” fino a Capodanno, incoraggiando i sostenitori ad aiutare a “porre fine al capitalismo suprematista bianco” visitando solo le aziende di proprietà dei neri durante lo shopping natalizio. stagione.”

Per quanto riguarda le tattiche di BLM, alcuni potrebbero pensare che boicottare queste attività irreprensibili solo a Capodanno sia assolutamente ragionevole. Non lo è. I negozi al dettaglio si affidano a questo periodo cruciale delle festività per la loro sopravvivenza durante tutto l’anno, con il mese prima di Natale che in genere rappresenta il 20-40% delle vendite annuali dei rivenditori.

“Il capitalismo suprematista bianco usa la polizia per proteggere i profitti e rubare la vita dei neri”, si legge in un allegro post su Instagram della Black Lives Matter Global Network Foundation. “Salta le vendite del Black Friday e acquista esclusivamente da aziende di proprietà dei neri”. E niente dice “Buon Natale” come un grande, audace separatista panafricano Black Lives Matter “X”.

Per inciso, la già citata BLM Global Network Foundation non sta esattamente lottando per tirare avanti. Questi artisti dello shakedown hanno raccolto più di 90 milioni di dollari nel 2020. Ma chissà dove è andato a finire tutto questo innesto aziendale o quante case ha acquistato nei quartieri bianchi come i giglio per la dirigenza senior dell’organizzazione?

Anche le banche americane, tra l’altro, non sono state trascurate. “Sposta i tuoi soldi dalle banche aziendali bianche che finanziano la nostra oppressione e apri conti con banche di proprietà nera”, dicono i BLM Global Pooh-bah ai loro sostenitori molto meno abbienti.

Le aziende americane non sembrano aver imparato alcuna lezione. Oppure, se l’hanno fatto, sembra che stiano stringendo i denti come un Delta-pledge e dicendo: “Grazie, signore, posso averne un altro?” Come riporta Just the News :

Con l’America corporativa pronta a godersi la sua impennata annuale delle vendite e dei profitti delle festività natalizie, Black Lives Matter è entrato nello spirito della stagione con una raffica di tweet irati che denunciano il Natale e il Cyber ​​Monday per promuovere il “capitalismo bianco-supremacista”. Eppure, nonostante il recente flusso di invettive di BLM, le società di tutto il paese per ora stanno rispettando le loro promesse di sostegno – sia morale che monetario – per il movimento rabbiosamente anticapitalista.

In primo luogo, l’account Twitter ufficiale di BLM ha preso di mira il Ringraziamento giovedì scorso, scrivendo: “Stai mangiando tacchino secco e ripieno troppo cotto su un terreno rubato”.

“La colonizzazione non è mai finita”, si legge in un altro tweet. “Si è appena normalizzato. Questa nazione è stata costruita sulla terra rubata degli indigeni e sul lavoro e sulle vite rubate dei nostri antenati africani”.

Con una retorica velenosa e razzista come questa, vorremmo quasi che queste persone trovassero una vacanza tutta loro .

GIOVANNI dE FICCHY

Rispondi