Vergognoso abbandono del dovere presidenziale

“SecDef Austin e CJCS Milley devono dimettersi.”

Cosi Spiega in questa intervista esclusiva per il nostro giornale online, Realizzata dal Editore Giovanni De Ficchy A Burwell Baxter Bell III, Generale dell’esercito degli Stati Uniti pluridecorato con 4 stelle.

Potete Trovare in questo link di wikipedia tutte le informazioni a riguardo del generale https://en.wikipedia.org/wiki/Burwell_B._Bell_III ma leggiamo cosa ci dice.

ASCOLTA
Com’è possibile, persino concepibile, che il presidente e comandante in capo della nostra nazione possa cedere ai talebani e ordinare la rimozione di tutto il personale militare statunitense dall’Afghanistan, lasciando i cittadini americani e i nostri partner afgani alla mercé dei barbari talebani ? Questa domanda è ancora più urgente dato l’ attacco all’aeroporto di oggi che ha provocato vittime militari americane.

In soli sette mesi in carica, Joe Biden ha sicuramente commesso gli errori presidenziali più significativi nella storia d’America. E ora arriva il suo colossale fallimento in Afghanistan , minando la nostra posizione con i partner globali e incoraggiando i tiranni in tutto il mondo.

Il suo processo decisionale in merito al ritiro dall’Afghanistan è derelitto, codardo e non americano, tutto in modo da poter fare un giro di vittoria in ritiro prima della 20a osservanza del devastante attacco di al-Qaeda alla nostra nazione . La pericolosa ironia è che Biden ha appena ripristinato un probabile rifugio sicuro per i terroristi più letali del mondo.

Biden ha danneggiato il nostro paese, ha rovinato la nostra posizione internazionale e ci ha messo a maggior rischio per le emergenti minacce alla sicurezza internazionale. È sicuramente responsabile della morte totalmente imperdonabile di cittadini americani e dei nostri partner in Afghanistan, sia oggi che nei giorni a venire. La sua condotta è vergognosa e codarda. Dovrebbe essere messo sotto accusa e rimosso dall’incarico immediatamente e le accuse penali dovrebbero essere prese in considerazione.

Inoltre, poiché le spaventose decisioni politiche del presidente sono state inquadrate come ordini militari su tutta la linea, uno dopo l’altro, compreso lo sciocco abbandono della base aerea di Bagram prima dell’evacuazione sicura di tutti i civili, i nostri leader e comandanti militari, dal SecDef Lloyd Austin al Il presidente dei Joint Chiefs Mark Milley ai comandanti senior del comando centrale, avrebbe dovuto dimettersi da tempo in segno di protesta. Finora nessuno di loro ha rassegnato le dimissioni: zero. Sbalorditivo.

E ora sta peggiorando. Biden ha riaffermato che tutto il personale militare statunitense sarà fuori dall’Afghanistan entro il 31 agosto , e questo sembra indipendentemente dal fatto che tutti i cittadini statunitensi e i partner afgani impegnati (traduttori, lavoratori, ecc.) siano fuori pericolo. Se ciò accade, è alto tradimento.

Con quest’ultima inconcepibile decisione di abbandonare potenzialmente cittadini e partner americani dietro le linee nemiche per essere torturati o assassinati dai talebani e dai suoi terroristi di al-Qaeda, quegli stessi leader e comandanti militari che avrebbero dovuto dimettersi in segno di protesta in precedenza devono ora rifiutare questi ultimi ordini e dare le dimissioni. Non possono essere coinvolti nella realizzazione di questa continua tragedia oltraggiosa.

Per l’amor di Dio, capi militari e comandanti, dimostrate il vostro amore per la patria, l’adesione all’etica del guerriero e rassegnatevi. A questo punto tragico della storia della nostra nazione, un tempo un faro di Libertà per il mondo, niente di meno è accettabile.

Intervista Realizzata Da Giovanni De Ficchy, E Redatta Da Eros Spada

Giovanni De ficchy
Web Reporter Eros Spada

Rispondi