Olimpiadi Usate Dalla Sinistra

0
10

Quanti grandi controsenso troviamo a sinistra, o meglio in quella sinistra che cacciata e ricacciata dagli elettori, trova tutte le scusanti o gli inganni, pur di rimanere sempre più attaccata alle poltrone, inquinando e precostituendo tutti quei tessuti vitali che rendono prossimi all’impossibilità di un cambiamento di pensiero e struttura del paese, da loro lacerato, diviso, e ridotto allo stato attuale.
Così, pure le Olimpiadi diventano spunto di un ritorno della legge sullo “Ius Soli” precedentemente bocciata ed archiviata dagli Italiani,
Così come la legge LGTB.
Nazionalizzare, strano termine per la sinistra che lo usa proprio vantaggio promuovendo o criminalizzandolo a convenienza. Quindi, gli immigrati, arrivati clandestinamente in Italia forse per arricchire qualcuno, come sembra accada, diventa una normalità e vanno nazionalizzati.
In altri casi invece, parlare di nazionalismo ed Italianità, diventa scandalo di retaggio fascista.
Molti non sanno che fu considerata “Nazionalista” la festa del 4 novembre, la festa delle Forze Armate dove si commemora il milite Ignoto, e che segna la Vera Unità dItalia.
Non dimentichiamo infatti che già nel 1921, i comunisti furono contrari boicottando e criticando le scelte del governo che volle commemorare tutti i caduti della “Grande Guerra 1915/1918” con la posa di un soldato “ignoto” al Vittoriano nel monumento del Milite Ignoto. Posa della salma che uni’ l’Italia in quel percorso da Aquileia a Roma, ma che fu ritenuta una manifestazione “Nazionalista” e contraria a ciò che venne fuori dal congresso Internazionale del Partito Comunista svoltosi a qualche anno prima.
Tuttavia, ecco che oggi, sono bastate delle medaglie, vinte grazie anche ad persone meritevoli, nazionalizzate in Italia, a risollevare assurde proposte che sono state bocciate dagli Italiani
La storia insegna, peccato che non tutti conoscono ciò che accadde, ma solo ciò che qualcuno volle far sapere a modo proprio.
(Ettore Lembo)

Redatto da: Giovanni De Ficchy Ed Eros Spada

Rispondi